Alabama, sì a castrazione per stupratori bambini: ma solo chimica

Condividi!

Il governatore dell’Alabama, Kay Ivey, ha firmato la legge che obbliga i condannati per reati sessuali contro i minori di 13 anni a cominciare la castrazione chimica un mese prima della loro scarcerazione, a proprie spese.

Il provvedimento prevede che gli interessati continuino il trattamento finché una corte non valuti che non sia più necessario. “La legge è un passo verso la protezione dei bambini in Alabama”, ha commentato Ivey.

Purtroppo anche in Alabama si sono un po’ rammolliti e invece della castrazione fisica optano per quella chimica.

Salvini approva:




Lascia un commento