30 immigrati accerchiano poliziotti per impedire arresto: «Ve la faremo pagare»

Condividi!

Gravissimo ieri sera a Piacenza. I poliziotti sono stati accerchiati, minacciati e aggrediti da almeno trenta immigrati che volevano impedire l’arresto del brutale aggressore della barista del bar Atlantic.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’immigrato prima ha aggredito una barista con una bottiglia rotta, ferendola, poi ha opposto resistenza ai poliziotti che lo avevano individuato grazie alla descrizione dei testimoni e della stessa vittima. Non solo. L’africano è stato con violenza da almeno una trentina di immigrati che hanno insultato, minacciato e aggredito i poliziotti, uno è rimasto ferito.

Non senza fatica gli agenti sono riusciti a caricarlo su una volante, attorno a loro una folla di immigrati inferociti. Uno si è messo addirittura davanti all’auto di servizio del Reparto Prevenzione Crimine per non farla passare, un altro ha sferrato alcuni calci alla stessa auto, e tutti insultavano gli agenti: «Bastardi, siete tutti bastardi» e poi minacce: «Ve la faremo pagare», il tutto tra applausi di scherno.

L’immigrato, pluripregiudicato e pare anche tossicodipendente. Il marocchino ora si trova in carcere e gli è stato revocato il permesso di soggiorno. E’ accusato di violenza, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale con l’aggravante del fatto compiuto da più persone riunite. Il marocchino pare che in quel bar, ma non solo, si comportasse da padrone e avesse atteggiamenti intimidatori e minacciosi quasi quotidianamente. Molti nel quartiere hanno riferito di aver paura di quell’uomo e di temere ritorsioni.

Pluripregiudicati che non vengono espulsi.




Un pensiero su “30 immigrati accerchiano poliziotti per impedire arresto: «Ve la faremo pagare»”

  1. in questi casi i poliziotti dovrebbero sparare per dimostrare che non si impauriscono di fronte alle minacce di esagitati e poi arrestare tutti i manifestanti per rimandarli a casa . E’ ora di dimostrare che abbiamo le palle quadre!

Lascia un commento