L’attacco dei mini-barchini carichi di clandestini

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
I trafficanti di clandestini stanno usando una nuova strategia.Non si spiega altrimenti l’improvviso aumento di mini-barchini che negli ultimi giorni stanno approdando a Lampedusa.

Altri 15 clandestini sono sbarcati stanotte a Lampedusa. Ed è il secondo approdo nel giro di 24 ore, prima un altro barchino con 38 clandestini era arrivato sull’isola.

Poco prima delle due di notte i clandestini, a bordo di una barchetta in legno, sono stati trainati in porto – fino a molo Favarolo – da un mezzo della Guardia
costiera. Tutti, dopo aver messo piede sulla terraferma di Lampedusa, sono stati trasferiti all’hotspot di contrada Imbriacola.

Ci sono zero possibilità che barchini di queste dimensioni arrivino dalla Libia a Lampedusa. Arrivano trainati dai trafficanti tunisini (pescatori):

Che dopo essere passati impuniti dall’ultimo processo, grazie alle solite toghe buoniste, sono diventati ancora più aggressivi:

Trafficanti tunisini minacciano Italia: “Pagherete per averci fermato”




2 pensieri su “L’attacco dei mini-barchini carichi di clandestini”

Lascia un commento