Richiedente asilo nigeriano massacra italiano nella metro – VIDEO CHOC

Condividi!

Il solito richiedente asilo nigeriano ha brutalmente aggredito a Napoli, nella stazione della metro di Chiaiano, un tabaccaio. L’uomo è ora ricoverato in serie condizioni:

L’aggressore è stato bloccato e trattenuto dagli addetti alla vigilanza che l’hanno consegnato ai poliziotti.

«Il nigeriano di 36 anni che a Napoli ha aggredito il titolare di una ricevitoria tabacchi è un richiedente asilo che aveva deciso di uscire dal circuito dell’accoglienza facendo perdere le proprie tracce. Ora è in carcere e per lui scatta il Decreto Sicurezza: la commissione territoriale esaminerà con procedura accelerata la sua domanda. In caso di diniego, una volta uscito da galera potrà essere espulso». Lo riferisce il Viminale. «In Italia non c’è spazio per clandestini e criminali. Il Decreto Sicurezza funziona, e col Decreto Sicurezza Bis avremo ancora più strumenti per combattere i delinquenti. Dalle parole ai fatti», ha anche commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini.




2 pensieri su “Richiedente asilo nigeriano massacra italiano nella metro – VIDEO CHOC”

  1. “In caso di diniego” significa che forse poi qualcuno accetta la richiesta di asilo e ce lo dobbiamo anche tenere? Siamo messi male, in caso di reati gravi e atti di violenza si deve poter stracciare qualsiasi documento sia stato concesso ed espellere, se al suo paese rischia qualcosa tanto meglio.

Lascia un commento