Magistrato lascia finestra aperta, stupratore africano fugge

Condividi!

Caccia grossa della polizia a Moussa Lay, 35enne gabonese, che lunedì sera, 3 giugno 2019, è fuggito dagli uffici della questura, sfruttando una finestra aperta. Si tratta di un brutale stupratore.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ accaduto verso le 21, quando il 35enne si trovava assieme al suo avvocato davanti al pm per l’interrogatorio a seguito del suo arresto per violenza sessuale di gruppo.

Dopo che il pm gli ha comunicato lo stato di fermo, al termine delle procedure d’arresto, si è alzato di scatto in direzione della finestra, per poi lanciarsi dal primo piano, fuggendo dopo un volo di cinque metri.

La vicenda del suo arresto parte lo scorso 18 aprile:

Sequestra ragazza italiana, poi la fa stuprare da spacciatori: tutti arrestati

L’italiana, prigioniera della gang di spacciatori africani, divenne merce di scambio per il pagamento della droga, venendo stuprata più volte in 24 ore.

L’immigrato era stato fermato dopo una lunga attività di indagine da parte della Squadra Mobile, partita dal telefono cellulare della vittima.

Come è possibile che accada una cosa del genere?




2 pensieri su “Magistrato lascia finestra aperta, stupratore africano fugge”

Lascia un commento