Il leader nero che minaccia Salvini: ‘Per te la pacchia è finita’ – VIDEO

Condividi!

Un personaggio minaccioso si aggira per l’Italia. Amato e sostenuto da Bergoglio e dalla sinistra. Che offende gli italiani e minaccia il leader che si sono scelti, Salvini.

“Vogliamo dire al ministro dell’Interno che la pacchia è finita per lui – attacca Soumahoro – Non per noi. Perché risponderemo. Noi risponderemo.”.

Nei suo proclama, il sindacalista del famigerato ‘sindacato’ Usb, quello che per mesi ha organizzato proteste dei finti profughi per gli hotel inadeguati non manca di criticare il contratto di governo siglato tra Lega e M5S: che “richiama anni bui in Sudafrica” e che “ha una deriva di discriminazione e non esclcudiamo anche quella razziale”.

Gli anni bui in Sudafrica è splendido. Anche perché, in Sudafrica, gli anni bui sono ora.

“Il ministro nel contratto che ha sottoscritto con il M5S c’è scritto che i bambini che vanno nei nidi non hanno gli stessi diritti: mentre italiani posso accedervi, chi è migrante e ha un altro colore della pelle non può”.

Hei, bello: qui siamo in Italia. Casa nostra. I pochi servizi che ci sono sono e devono essere per i nostri, voi, se ci volete stare, pagate. Altrimenti fate le valige.

Ma questo Soumahoro è un personaggio violento, guida un ‘sindacato etnico’ che sembra più una milizia etnica. Ricordiamo un suo esponente ucciso mentre stava compiendo un furto.

Noi avevamo già avvisato:

Aboubakar Soumahoro ha offeso gli italiani, deve essere espulso

E’ tempo di dichiarare la legge marziale in ampi territori del Paese come Castel Volturno, occupato da un altro ‘sindacato’ africano, la mafia nigeriana: il Pd ha lasciato in eredrità al Paese un esercito di mezzo milione di africani. Questa è gente abituata a fare a pezzi le ragazzine a colpi di machete e metterle nei trolley.

”Vogliamo il permesso di soggiorno subito, adesso e ora!“, arringava la sua milizia. Concludendo: ”E casa per tutti!”.

Aboubakar Soumahoro si è anche permesso di offendere gli elettori del primo partito italiano:

Il leader nero dei braccianti: “Chi ha votato Salvini è mafioso”

Secondo questo personaggio, amico molto intimo di Saviano, quasi il 40 per cento degli italiani sarebbero mafiosi.

Tralasciando il fatto che anche per essere mafiosi ci vuole una certa capacità organizzativa, cosa che manca del tutto a chi ancora risolve le dispute a colpi di machete, la sua è una gravissima offesa.

E’ intollerabile che uno straniero, ospite a questo punto indesiderato, si permetta di offendere in questo modo il popolo che gli permette di stare in Italia e che minacci il leader del primo partito italiano. Per questo deve essere messo sul primo barcone verso l’Africa.

Oppure chieda asilo in Vaticano:

Bergoglio fa un selfie con l’africano che definì gli italiani mafiosi




2 pensieri su “Il leader nero che minaccia Salvini: ‘Per te la pacchia è finita’ – VIDEO”

  1. Questo ha la scuola del PCI-PDS-DS-PD….parla come loro.Si vede che ha imparato bene.Una sana passata di manganello ed olio di ricino non può fare che bene.Espulsione immediata a questo beduino.Che vada a fare il sindacalista al suo paese.Sempre che non gli facciano le scarpe di cemento e lo buttino a mare.

Lascia un commento