A 13 anni scompare da casa, portata via da un adulto africano: giornali lo difendono!

Condividi!

Una ragazzina (bambina) di appena tredici anni, probabilmente con disagio mentale, originaria di Aci Catena, scomparsa da alcuni giorni, viene ritrovata a Raffadali, nell’Agrigentino, ‘in compagnia’ di un maliano di 27 anni, che è sicuramente uno dei tanti profughi subsahariani che fuggono da guerre inesistenti, sbarcato nel nostro paese all’epoca di Renzi, e da allora mantenuto in un centro di accoglienza.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’essere in questione è stato arrestato con l’accusa di circonvenzione di minore. Lei lo ha conosciuto tramite social network e si è fatta chiaramente adescare.

Questo dimostra come l’obiettivo di questi africani che vengono qua è di natura chiaramente sessuale.

Ma la cosa più sconvolgente è come i giornali ‘normali’ trattano la vicenda:

https://catania.livesicilia.it/2019/06/05/fuitina-con-una-13enne-fermato-uomo-di-27-anni_498623/

Fuitina! No, un 27enne che si porta via una 13enne non è una “fuga d’amore”, è stupro. O vogliamo le spose bambine?

Guardate questo giornale locale:

Disgustoso.




2 pensieri su “A 13 anni scompare da casa, portata via da un adulto africano: giornali lo difendono!”

  1. Commentate su Facebook nei siti dei giornali che non riportano che è normale per un islamico prendere una bianca cristiana e violentarla, é scritto nel Corano. Prende il nome di #SexJihad – #JihadSessuale

Lascia un commento