I cittadini cacciano il sindaco pro-immigrati

Condividi!

Il 26 maggio è accaduto qualcosa di straordinario in Italia. Ma il trionfo dell’identità sulla destrutturazione etnica non è stata solo la vittoria della Lega e la liberazione di Riace e Lampedusa. Quello che è accaduto in un paesino dell’astigiano è incredibile:

I cittadini hanno preferito il commissariamento – lo nomina Salvini – all’elezione di un sindaco buonista stile Lucano. Così, visto che si presentava un’unica lista, come in Germania Est, hanno scelto l’unica strada per impedire l’elezione del sindaco: schede bianche e annullate. E hanno vinto.




Lascia un commento