Governo invia lettera alla Ue: sovranità limitata

Condividi!

Lettera a Ue, via tagli a welfare
Salta il riferimento ai tagli al welfa-
re e a reddito di cittadinanza e quota
100. Nella lettera che il ministro Tria
ha inviato a Bruxelles non si parla più
come nella bozza circolata, di questi
capitoli,ma si indica in modo più gene-
rico che “il governo sta elaborando un
programma complessivo di revisione
della spesa corrente comprimibile e
delle entrate, anche tributarie”.

Resta, anche se più sfumato, il riferi-
mento alla flat tax “nel rispetto degli
obiettivi di riduzione deldisavanzo”.

Il problema non è cosa ci sia scritto in questa lettera, ma il fatto stesso che un Paese sovrano debba scrivere una lettera a dei burocrati europei. E questo diventa ancora più grottesco se pensiamo che l’Italia versa alla Ue, ogni anno, miliardi di euro.

Siamo vittime della sindrome di Stoccolma: c’è vita fuori dalla Ue. Ed è meravigliosa!




Lascia un commento