Gustamundo, il ristorante razzista che sostituisce italiani coi ‘profughi’

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
A pochi chilometri da piazza San Pietro, il locale “Gustamundo” sfama residenti e turisti con piatti provenienti da 20 Paesi diversi cucinati dai richiedenti asilo che vivono nella Capitale

Quindi non solo li manteniamo, con la scusa della cosiddetta integrazione, c’è anche chi li assume al posto di italiani e, sicuramente, a costi inferiori. Business. Noi lo chiamiamo razzismo contro gli italiani.




Vox

Lascia un commento