Regioni rosse non esistono più, Lega prima in 6mila comuni

Condividi!

Dati incredibili: la Lega è primo partito in quasi 6mila comuni italiani. Le regioni rosse non esistono più, sono ormai una ridotta appenninica. E se sommiamo alla Lega tutti i voti sovranisti, nemmeno più quella.

VERIFICA LA NOTIZIA
ORA I RISULTATI SONO DEFINITIVI, E PARLANO DI UNO TSUNAMI POPULISTA SENZA PRECEDENTI

LEGA 34,33
PD 22,69
M5S 17,07
FI 8,79
FDI 6,46
+EUROPA 3,09
EUROPA VERDE 2,29
LA SINISTRA 1,74
PART.COMUNISTA 0,88
PART.ANIMALISTA 0,60
SVP 0,53
POPOLO FAMIGLIA 0,43
CASAPOUND 0,33
POPOLARI ITALIA 0,30
PARTITO PIRATA 0,23
FORZA NUOVA 0,15
AUTONOMIE EUROPA 0,07
PPA 0,02

L’area sovranista arriva al 41,27 per cento. Il Pd, nonostante l’affluenza più bassa delle elezioni non politiche lo premi sempre per noti motivi, dimezza i voti rispetto alle scorse europee e guadagna pochi punti percentuali rispetto alle politiche: il che significa che, se fossero state elezioni nazionali con l’affluenza più alta, sarebbe stato al palo. E ha di fatto cannibalizzato il resto della sinistra.

La Lega è primo partito in quasi tutte le regioni, comprese le ex rosse.

Ora il M5s deve decidere: dare al Paese il governo nazionalista che chiede, altrimenti gli elettori se lo prenderanno lo stesso. I voti nel Paese ci sono.




Lascia un commento