Firenze, l’errore di avere candidato un renziano contro un altro renziano

Condividi!

L’unico neo, se così possiamo definire la sconfitta in una città nel giorno del trionfo alle Europee e alle Regionali in Piemonte, è la sconfitta del candidato di centrodestra a Firenze.

Una sconfitta voluta. Come fu voluta quella di Milano e del Lazio. Non puoi candidare l’ennesimo moderato con un passato di vicinanza a Renzi se vuoi strappare una città come Firenze al Pd. Devi candidare qualcuno come Ceccardi a Cascina.

La gente non vota più i moderati. Non si entusiasma per candidati fotocopia. La gente ama chi chiude i porti. Chi rade al suolo i campi nomadi. La gente vota gli ‘estremisti’.

Salvini, che ora ha cinque volte i voti di Berlusconi, deve imporre candidati diversi.




Lascia un commento