Albanese espulso espulso per la 13esima volta, imbarcato su aereo

Condividi!

Ha 38 anni ma è già stato colpito da 12 decreti di espulsione emessi dai prefetti di Reggio Emilia e Bologna e Treviso, di cui ben 10 eseguiti con accompagnamento coatto alla frontiera collezionando 8 denunce in stato di arresto per reingresso illegale e due denunce in stato di libertà per aver violato le misure imposte dal questore in alternativa all’accompagnamento.

VERIFICA LA NOTIZIA

Incredibile. E ieri, dopo essere uscito dal carcere reggiano della Pulce – dopo aver scontato l’ennesima pena di mesi 8 di reclusione a seguito delle violazioni commesse per il reato di reingresso clandestino sul territorio nazionale – è stato di nuovo imbarcato su un aereo direzione Tirana.

L’uomo ha precedenti penali per reati contro il patrimonio ed era già stato espulso agli inizi del 2018 e rimpatriato in Albania nel febbraio 2018. Ma a distanza di qualche mese era stato nuovamente sorpreso nel territorio dello Stato ed arrestato per reingresso illegale.

Era finito infatti nelle maglie dei controlli disposti dal questore di Reggio Emilia, affinché tutti gli uffici della questura diano seguito alle segnalazioni giunte dai cittadini e dalle loro associazioni per rispondere al bisogno di sicurezza percepita nelle zone già oggetto di numerosi interventi di controllo del territorio.

Sapete perché è rientrato 12 volte in Italia? Perché dall’Albania si può entrare senza visto. E’ una politica folle, vista l’incidenza albanese nel crimine, che permette ai loro delinquenti di entrare in Italia senza controlli.




Un pensiero su “Albanese espulso espulso per la 13esima volta, imbarcato su aereo”

Lascia un commento