“Bastardi, controllate sempre me”, africano sputa ai poliziotti

Condividi!

Il marocchino di 24 anni, con precedenti per furto, rapina, spaccio e resistenza a pubblico ufficiale si è risentito, quando gli agenti gli hanno chiesto i documenti. I fatti sono avvenuti a Imperia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una volta appurato che era tutto in regola – si fa per dire, visto che non capiamo perché gli immigrati che delinquono non possano essere espulsi -, gli hanno riconsegnato i documenti, salendo in auto per proseguire l’attività di controllo del territorio. Ma lui no.

Il magrebino ha dato di matto: “Bastardi, controllate sempre me”. Po si è affiancato alla Volante, sputando contro il finestrino. A quel punto i poliziotti sono scesi, lo hanno fermato, e condotto in Questura, denunciandolo per oltraggio a pubblico ufficiale e vilipendio.




Lascia un commento