Mirandola, marocchino rimasto in Italia perché richiedente asilo

Condividi!

E’ di fatto impossibile espellere un presunto minore ‘grazie’ alla Legge Zampa voluta dal Pd e che il M5s si rifiuta di abrogare.

VERIFICA LA NOTIZIA
Se non fossero in grave difficoltà nei sondaggi riservati, come è evidente dal nervosismo che sfocia in continue dichiarazioni prive di senso, i grillini andrebbero mandati dove non si dice.

La vicenda dell’incendio di Mirandola in cui sono morte un’anziana italiana e la sua badante, di fatto uccise da un marocchino, alimenta il cinismo del M5s.

Dal blog delle Stelle, infatti, il M5s chiede a Salvini per quale motivo il marocchino responsabile del rogo, si trovasse ancora in Italia nonostante una notifica di espulsione.

La risposta è da farli vergognare, visto che mettono i bastoni tra le ruote al decreto sicurezza bis: lo straniero non poteva essere allontanato dall’Italia perché aveva presentato richiesta d’asilo.

Ecco, se avessimo una legge che impedisce ad un clandestino di rimanere in Italia per il semplice motivo di avere ‘chiesto asilo’, tanto più se è un delinquente con precedenti, ci sarebbero due morti in meno.

E non c’è per colpa del M5s e del Pd. E anche del Quirinale. Loro hanno appiccato l’incendio insieme al marocchino.

Volete che non accada più? Votate i provvedimenti di Salvini. Altrimenti: tacete.




Lascia un commento