Sea Watch, Salvini: “Patronaggio incentiva l’immigrazione clandestina” – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Matteo Salvini commenta il ‘trucchetto’ della procura di Agrigento di far sbarcare a Lampedusa i migranti a bordo della Sea Watch: “Iniziativa che incentiva l’immigrazione clandestina”, afferma il ministro dell’Interno. Poi avverte: “Se dovessi ritenere che qualcuno vuole sostituirsi al Parlamento e al governo non starò zitto”.

“Il procuratore di Agrigento – ha detto Salvini – ha imposto questa iniziativa senza avvisare il ministro che non ha dato nessuna autorizzazione? Se c’è favoreggiamento dell’immigrazione clandestina chiunque agevoli gli sbarchi dovrà vedersela con la legge”.

E le toghe rosse di Area (altra corrente di estrema sinistra insieme a MD) difendono Patronaggio e attaccano il ministro degli Interni: “Compito della magistratura è tutelare i diritti delle persone e i loro beni fondamentali, fra i quali in primis la salute, l’integrità fisica e la dignità, e svolgere ogni doverosa attività di indagine ogni qualvolta siano ravvisabili possibili notizie di reato – sottolinea la segretaria di Area, Cristina Ornano – Nello svolgimento di tali compiti la magistratura è soggetta soltanto alla legge e alle verifiche interne previste dal sistema processuale”. A questo punto arriva un vero e proprio affondo sul governo gialloverde: “In ossequio al principio della separazione dei poteri e dell’autonomia e indipendenza della magistratura, non è consentito interferire, limitare o porre veti all’azione della autorità giudiziaria nell’espletamento dei suoi doveri. Chiediamo perciò che la politica rispetti le prerogative della magistratura e non effettui indebite invasioni di campo”.

Con Spataro, leader delle toghe rosse, che invoca la piazza:

Toghe rosse scatenate: in piazza contro Salvini

E’ emergenza democratica.




Lascia un commento