ESTREMISTI DI SINISTRA ASSALTANO GAZEBO LEGA: PICCHIATA RAGAZZINA DI 17 ANNI

Condividi!

Un gruppo composto da una decina di estremisti di sinistra appartenenti all’area cosiddetta antagonista, voleva impedire ai militanti della Lega di diffondere sotto un gazebo materiale per la campagna elettorale.

VERIFICA LA NOTIZIA

I teppisti rossi hanno così attaccato il gazebo, divelto la struttura facendola cadere per terra, strappando volantini e vessilli del partito.

L’aggressione è avvenuta a Lecce. Aggredita anche una ragazzina della Lega, che è rimasta ferita ad un occhio: ha solo 17 anni. La ragazza si trovava nei pressi dello stand insieme al padre militante. Portata al pronto soccorso del Fazzi guarirà in otto giorni.

Sotto il gazebo, allestito nella centralissima piazza Sant’Oronzo per diffondere materiale per la campagna elettorale per le Comunali e le Europee, si trovavano simpatizzanti e candidati della Lega e il coordinatore cittadino del partito Mario Spagnolo. Sul posto sono accorsi agenti della Questura, ma il gruppetto di antagonisti era già fuggito. Martedì prossimo, proprio in piazza Sant’Oronzo, è prevista la visita di Matteo Salvini.

Questi sono squadristi rossi. Presto spareranno, vedrete. Vanno annientati prima che inizino a farlo. Il 26 maggio è essenziale un voto di massa.




Lascia un commento