Ora Bergoglio vuole censurare Internet, poi parla di immigrati

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“In un tempo in cui, specialmente nei social media ma non solo, molti usano un linguaggio violento e spregiativo, con parole che feriscono e a volte distruggono le persone, si tratta invece di calibrare il linguaggio e, come diceva il vostro Santo protettore Francesco di Sales nella Filotea, usare la parola come il chirurgo usa il bisturi”.

Così Bergoglio durante il suo discorso ai rappresentanti della Stampa Estera in udienza in Vaticano.

Si unisce al grido dei potenti che vogliono censurare la Rete.

Poi l’ossessione: “Non dimenticate questo Mediterraneo che si sta convertendo in cimitero”, ha detto ancora Francesco incontrando i rappresentanti della Stampa Estera nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano.

Non parti, non muori. E il cimitero lo era prima di Salvini, con oltre 15mila morti. Basta bufale, eretico.




Lascia un commento