Sea Watch minaccia: lasciateci sbarcare, ‘attacco’ a Lampedusa

Condividi!

Dopo avere sottratto 65 clandestini alla legittima Guardia costiera libica:

Nessuno vuole la nave dei clandestini Sea Watch

E rifiutato lo sbarco in Tunisia:

SeaWatch si rifiuta di sbarcare in Tunisia: sono trafficanti umanitari

I trafficanti umanitari di Sea Watch si dirigono a tutta forza verso Lampedusa:

SaeWatch verso Lampedusa: tenta di forzare blocco

A questa velocità, nelle prossime ore saranno in prossimità delle nostre acque territoriali, dove hanno il divieto di entrare da direttiva Salvini.

Ma ecco la strategia dei trafficanti umanitari, come tutte le volte scorse, assicurano che i 65 clandestini siano in condizioni preoccupanti di salute (ustioni, ipotermia, disidratazione).

Ma allora, uno si chiede: perché siete stati in mare oltre un giorno invece di portarli subito in Tunisia? Ah, ok, non erano gli accordi..

Anche questo attacco ad orologeria di Sea Watch fa parte della strategia scattata in questi giorni contro Salvini: speculatori, toghe rosse, media e scafisti. Il 26 maggio sarà loro o Salvini.




Lascia un commento