Polizia: voli Salvini costati 100 volte meno della scorta di Saviano

Condividi!

Morto prima di nascere il bizzarro teorema della Corte dei Conti che poche ore fa aveva deciso di aprire “un fascicolo esplorativo” su Matteo Salvini e i voli di Stato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Esplorativo, quindi nulla di che. Ma bastava farsi mandare, come emerso, i registri dalla Polizia per finire l’esplorazione: però l’intento era schizzare fango.

L’inchiesta della magistratura contabile prende spunto da un articolo pubblicato da Repubblica – e già la cosa è bizzarra – che accusava Salvini di avere fatto “decine di trasferte con gli aerei della Polizia”.

Voli definiti “top secret che sono leciti perché unisce sempre ai comizi un evento ufficiale”. La Corte dei Conti del Lazio ha fatto proprie queste accuse e si è messa a indagare su questi spostamenti.

Quindi, secondo loro, Salvini non dovrebbe tenere un comizio a Milano, dopo che va a Milano per incontrare il Prefetto? Roba da matti.

Seguendo la stessa ratio, non dovrebbe nemmeno uscire con la fidanzata, altrimenti direbbero che è andato lì per una notte di sesso sfrenato.

Non è che ai sinistardi disturbano i comizi di Salvini, visto che sono sempre affollati, nonostante le minacce e i disturbatori inviati a cottimo?

E voi, volete un ministro che passa il tempo sulla poltrona del Viminale, o che va a toccare con mano i problemi che vive la gente?

Sul tema è intervenuta la Polizia, smontando le accuse, e descrivendo ogni singolo volo.

“Negli undici mesi di permanenza al Viminale – ha spiegato – il ministro dell’Interno ha utilizzato gli aerei della Polizia di Stato per 19 tratte, per la durata media di un’ora, che fanno riferimento a dieci giorni”. Il Dipartimento ha anche ricordato che “al ministro dell’Interno, per disposizione normativa, è attribuito il primo livello di protezione che dà diritto all’utilizzo di aerei di Stato al pari di tutti i soggetti sottoposti al medesimo livello di sicurezza”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il Dipartimento precisa inoltre che “i costi di un’ora di volo sono di 1.415 euro complessivi di cui 315 euro sono i costi per il carburante e 1100 euro per la manutenzione e che parte di queste ore fanno riferimento a pacchetti esercitativi per i quali l’aereo, al di là dell’utilizzo specifico, comunque deve necessariamente essere movimentato”. Capito?

Quindi, Salvini ha fatto spendere ai contribuenti, molto meno di 30mila euro per i ‘suoi’ voli.

Costa molto di più la scorta di Saviano per andare al Salone del Libro:

La scorta presidenziale di Saviano al Salone del Libro – VIDEO

Secondo l’ex senatore Vincenzo D’Anna, la scorta di Saviano, non solo è totalmente inutile, visto che è l’idolo della Camorra, con tutta la pubblicità che ne ha facilitato l’arruolamento tra i ragazzini napoletani dopo le serie tv Gomorra, ma è anche tremendamente costosa.

Quanto costosa? Lo lasciamo dire direttamente all’ex senatore che ha avuto accesso agli atti: “Non esiste un camorrista in Italia che vuole ammazzare Saviano. Se ne fregano altamente. I camorristi guardano al vantaggio, al guadagno fraudolento. Saviano non dà fastidio a nessuno la scorta costa 2-3 milioni di euro l’anno”.

Insomma, tre milioni delle vostre tasse vanno alla voce ‘scorta di Saviano’.

In verità vi dico, che rischia più un’anziana bolognese alla fermata del bus di Saviano nel bel mezzo di Scampia dove, al massimo, rischierebbe di dovere firmare autografi.




Un pensiero su “Polizia: voli Salvini costati 100 volte meno della scorta di Saviano”

Lascia un commento