La banda dei rom che l’ha uccisa: uno era stato espulso

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Miki Trajkovic, era stato già espulso dall’Italia alla fine del 2017 perché irregolare, ma si trovava a Roma dopo esser rientrato illegalmente nel Paese. Perché? Ma perché viviamo nella fottuta Europa senza frontiere, dove i delinquenti si spostano come in un parco giochi. Per il vantaggio di non dovere mostrare il passaporto alla frontiera, i cittadini hanno abdicato alla propria sicurezza.

Sprangata a morte, rom confessa: “Volevamo chiudere in bellezza la serata”

Ovviamente, anche gli altri componenti della banda sono delinquenti di lungo corso. Darko Kostic era stato raggiunto mesi fa da un divieto di avvicinamento alla compagna, residente nel campo di via dei Gordiani, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia; Dylan Trajkovic ha precedenti per furto; idem per Dennis Trajkovic; Bidam Sulejmanovic e Miki Trajkovic sono invece esperti nelle rapine in appartamento.

Ma continuano a stare in Italia. E magari, la Raggi li metterà anche in qualche bella casa popolare.




Lascia un commento