Famiglia saudita lega all’albero la schiava cristiana per punizione

Condividi!

Una cameriera filippina è stata legata ad un albero da una famiglia saudita come punizione per aver lasciato dei mobili fuori al sole.

VERIFICA LA NOTIZIA

La donna, di nome Lovely Acosta, 26 anni, lavorava per una famiglia a Riyadh, in Arabia Saudita, da diversi mesi.

Avrebbe fatto arrabbiare i suoi datori di lavoro dopo aver lasciato un pezzo di costoso mobilio fuori sotto il sole cocente, dove rischiava di essere sbiadito dal sole. Così, c’hanno messo lei.

Un collega, anche lui filippino, ha fotografato la punizione nel tentativo di denunciare le pratiche crudeli delle famiglie saudite contro i migranti cristiani che vivono in condizioni semi-schiavili nel Paese.

Cameriera si licenzia: famiglia saudita le amputa mano

ARABIA SAUDITA CONDANNA IMMIGRATI A FUSTIGAZIONE




Lascia un commento