Attacco all’Italia: 60 clandestini assaltano frontiera Trieste

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Almeno 60 clandestini sono stati rintracciati questa mattina a San Dorligo della Valle (Trieste) dalla polizia e dai carabinieri mentre a piccoli gruppi camminavano lungo strade e sentieri della zona, dopo avere violato il confine con la Slovenia. Prima i confini erano presidiati, poi è arrivato Schengen: che Dio maledica chi ha voluto la UE.

Un primo gruppo, una ventina di pachistani, è stato individuato dalla polizia e accompagnato alla caserma di Fernetti (Trieste) dove sono state avviate le procedure di identificazione.

Nel corso della mattinata altri due gruppi, per altre 40 clandestini circa, sono stati rintracciati dai carabinieri e sono stati trasferiti nei locali della Polizia marittima, dove sono in corso analoghe procedure di identificazione.

Verranno rimandati in Slovenia, almeno così dice la legge. Ma dovrebbero salire su un aereo militare diretto in Pakistan, prima che una toga rossa si inventi che in Pakistan c’è la guerra, o la tortura, o qualunque cazzate che gli venga in mente.

L’assalto dei clandestini è l’aggressione più visibile, ma oltre 200mila entrano in Italia ‘regolarmente’ con i ricongiungimenti familiari. E non stiamo facendo nulla per fermarli.

Importiamo un esercito che poi ci odia e vuole distruggerci:

Africano confessa: “Nostri figli vi odiano, vi distruggeranno” – VIDEO

Stanno arrivando:

Invasione: 25mila islamici in marcia verso l’Italia




Un pensiero su “Attacco all’Italia: 60 clandestini assaltano frontiera Trieste”

Lascia un commento