Ue e immigrati hanno distrutto l’Italia: italiani più poveri (-10%) di 10 anni fa

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Nel periodo 2008-2017 gli italiani han-
no visto il proprio reddito disponibile
reale (ovvero il potere d’acquisto) di-
minuire dell’8,7%.Così i dati Eurostat.
Peggio dell’Italia, per lo stesso pe-
riodo, solo Cipro e Grecia, rispettiva-
mente a -15,4% e -30,8%.

Tra gli altri Paesi Ue, 6 sono ancora a
livelli inferiori al 2008: Portogallo,
Irlanda, Belgio, Austria, Croazia e
Spagna. In tutti gli altri Stati euro-
pei il livello precrisi è stato recu-
perato e migliorato. Record in Bulgaria
e Romania, con crescita oltre il 28.

Che infatti non hanno l’Euro.

L’ingresso della Romania in Ue ha dato all’Italia il colpo di grazia: si sono presi le nostre aziende, che possono operare senza l’euro in un Paese con una popolazione mediamente educata e poi esportare senza barriere in Italia, e noi ci siamo presi i loro zingari e i loro delinquenti. Una genialata.

E poi c’è l’immigrazione. Il reddito è crollato anche per questo:

E’ ufficiale: lavoro, immigrati sostituiscono i giovani italiani

Chi non comprende che l’UE e l’immigrazione sono un dramma economico e sociale per l’Italia, o è demente o ci guadagna, perché pochi ci guadagnano e sono quelli che finanziano i giornali perché nascondano le notizie:

Corriere ammette: “abbiamo nascosto morte di 700 bimbi per non danneggiare l’Euro” – VIDEO CHOC

Eppure, nonostante la mole impressionante di fake news, facebook non cancella le pagine di Corriere e Repubblica.




Lascia un commento