Sapienza, arriva Lucano e i suoi invocano la strage di italiani: vergogna a Roma

Condividi!

L’ex sindaco di Riace già indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e osannato dai teppisti rossi col cachemire, è stato oggi accolto alla Sapienza al grido “10,100,1000 Acca Larentia”. Ad Acca LarenzTa accadde questo:

VERIFICA LA NOTIZIA

Strage di Acca Larentia è la denominazione giornalistica del pluriomicidio a sfondo politico avvenuto a Roma il 7 gennaio 1978, in cui furono uccisi due giovani attivisti del Fronte della Gioventù, Franco Bigonzetti e Francesco Ciavatta, che caddero assassinati in un agguato davanti alla sede del Movimento Sociale Italiano di via Acca Larentia. All’evento è tradizionalmente collegata la morte di un altro attivista di destra sociale, Stefano Recchioni, che venne ucciso qualche ora dopo da un capitano dei Carabinieri durante gli scontri scoppiati con le forze dell’ordine in seguito a una spontanea manifestazione di protesta organizzata davanti alla stessa sede dai militanti missini.

Invitato dall’università romana, che aveva chiuso le proprie porte a Papa Benedetto XVI, dove interverrà in un seminario. Insegnerà come traghettare clandestini in Italia con la complicità di un magistrato?

“I fascisti qui la parola non la prenderanno mai”, ha sentenziato un manifestante che ha poi sbraitato contro “il Rettore” a cui “non frega niente se non dell’ordine pubblico”.

L’indagato Lucano ha commentato: “Sono commosso, non ho fatto nulla di speciale solo sono rimasto uno che ha inseguito un sogno di umanità, di democrazia, il sogno di tutti noi. Che continuerà, in questo clima di divisione, di odio che il ministro dell’Interno ha contribuito a creare. Bisogna costruire una società più umana, diffondere messaggi di maggiore uguaglianza sociale, di libertà, di democrazia dove conta il popolo”. Il popolo ha votato, e te, per questo non conti un cazzo. Tranne nelle ridotte rosse dove élite corrotta e teppisti resistono. Ma ancora per poco.




Un pensiero su “Sapienza, arriva Lucano e i suoi invocano la strage di italiani: vergogna a Roma”

Lascia un commento