Elemosiniere Bergoglio giustifica blitz: “gesto disperato”

Condividi!

Ormai sono fuori controllo. Vengono in Italia e commettono gesti illegali:

Inviato Bergoglio riattiva corrente a palazzo occupato da immigrati e abusivi

Ora l’elemosiniere di Bergoglio si giustifica: “Sono intervenuto personalmente, ieri sera, per riattaccare i contatori. E’ stato un gesto disperato. C’erano oltre 400 persone senza corrente,con famiglie e bambini, senza neanche la possibilità di far funzionare i frigoriferi”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Così il cardinale elemosiniere Konrad Krajewski, ‘braccio armato’ di Bergoglio dopo aver riattivato la luce elettrica a Spin Time, nel palazzo occupato di via Santa Croce in Gerusalemme.

“Non l’ho fatto perché sono ubriaco”, ha aggiunto.

Portateli in Vaticano o paga il conto. E comunque: come mai non è ancora in galera?




Un pensiero su “Elemosiniere Bergoglio giustifica blitz: “gesto disperato””

Lascia un commento