Avaaz, ong di Soros fa cancellare 23 pagine facebook: invitava a non votare Salvini

Condividi!

Avaaz, l’Ong globale finanziata dallo speculatore Soros che ha segnalato le 23 pagine italiane oggi chiuse da facebook in vista delle elezioni europee, lo scorso anno aveva invitato a non votare Salvini.

Oggi questo, un attacco diretto alla nostra democrazia:

Facebook e Soros votano PD: cancellate 23 pagine pro-Lega e M5s

La pagina Facebook dell’organizzazione, che ovviamente non viene rimossa, aveva pubblicato un video di propaganda: “La coalizione di Salvini è quasi maggioranza. Maggioranza. Ma possiamo fermarli, basta votare per il candidato con più possibilità di battere la destra nel tuo collegio. Il quattro marzo vota con la testa”.

Ong Soros: “Fermiamo Salvini, votate Csx”

Legittimo. Ma non per chi poi decide chi può pubblicare e cosa su facebook.

Avaaz presentava un’analisi sui collegi in bilico, poi, quella che The Guardian ha definito “la rete di pressione politica online più grande e più efficace del mondo”, spiegava come non fare vincere Salvini.

“Secondo gli ultimi sondaggi alla coalizione di Salvini mancherebbero solo 5 seggi per avere la maggioranza al Senato e 20 per quella alla Camera! Ma c’è un modo per fermarli – strappargli per pochi voti i seggi più incerti”, sottolineava Avaaz sul sito ufficiale.

E ancora: “Scopri qui sotto le 20 sfide in tutta Italia in cui basta che poche centinaia di noi decidano di votare per il candidato con più possibilità di battere quello dell’estrema destra per cambiare l’esito delle elezioni nazionali! Questo perché in ogni collegio chi prende più voti va direttamente in Parlamento! E se non vivi in nessuna di queste zone, condividi la pagina per far girare queste informazioni tra i i tuoi amici, uniamo l’Italia contro l’estrema destra!”.

Venti collegi incerti al Senato e cinque alla Camera, che sarebbero concentrati nel centro-sud dell’Italia, da strappare a tutti i costi alla coalizione guidata dalla Lega.

VERIFICA LA NOTIZIA

Si leggeva sempre sul sito dell’Ong. L’elenco dei seggi in bilico è completo di particolari: “Il candidato della Lega Tullio Patassini è dato a soli 3 punti di vantaggio su Flavio Corradini, ex rettore dell’Università di Camerino, candidato del Partito Democratico. Votare in modo tattico potrebbe tener fuori l’estrema destra dal prossimo Governo”, si legge invece rispetto al collegio di Macerata.

Se pensate che sia normale che, chi fa campagna elettorale per il PD, poi decida anche chi può o meno stare su facebook, allora avete seri problemi. C’è qualcuno nel governo che legge?

Non solo:

Macerata, Finanziatori ONG lanciano petizione contro Salvini

I finanziatori delle navi Ong che trasportano spacciatori e terroristi in Italia

I finanziatori delle navi Ong che trasportano spacciatori e terroristi in Italia




Lascia un commento