Rom e abusivi celebrano 5 anni di occupazione abusiva con una grande festa

Condividi!

Attivisti di sinistra e rom stanno festeggiando, stasera. cinque anni di occupazioni abusive (prima nell’ex Bnl di via Astesani e da un anno all’ex liceo Omero di via Del Volga). Due giorni di festa, anche questa abusiva.

VERIFICA LA NOTIZIA

Domani ci saranno una “parata festosa” e una cena solidale a base di cibi multietnici e al modico prezzo di 15 euro esentasse: i soldi raccolti verranno usati per finanziare gli immigrati, quasi tutti clandestini.

Tutti lo sanno, nessuno interviene. Eppure sono lì, in un posto fisico. Basterebbe una bella retata: i fancazzisti nostrani in galera, quelli d’importazione a casa loro.

“Io sono stata all’interno del Rimake e posso garantire agli abusivi che ci vivono e ci fanno affari che il quartiere chiede ben altro rispetto a un buco nero di degrado e illegalità. Mi auguro che il Comune, almeno questa volta, intervenga e blocchi sul nascere la festa del centro sociale procedendo allo sgombero degli occupanti”, denuncia Silvia Sardone, consigliere comunale e candidata alle Europee con la Lega.

Andrea Pellegrini, consigliere della Lega nel Municipio 9: “Sono da tempo in contatto coi cittadini di Bruzzano preoccupati e infastiditi da questa occupazione abusiva che dura ormai da fin troppo. Come Municipio 9 abbiamo più volte sollecitato il Comune per procedere allo sgombero, ma non si è ancora mosso nulla: capisco che per la sinistra gli antagonisti rappresentino un buon bacino elettorale, in tempo di crisi di consensi, però la sicurezza dei cittadini e il rispetto delle leggi devono venire prima di ogni cosa. La socialità del Comune di Milano non può essere rappresentata da questi gruppi di anarchici che si spacciano come dei Robin Hood dispensando servizi mensa o dormitori pubblici”.




Un pensiero su “Rom e abusivi celebrano 5 anni di occupazione abusiva con una grande festa”

Lascia un commento