Il medico di Lampedusa e candidato sinistra: “Salvini non può fermare gli immigrati”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
La ripresa delle partenze di questi giorni dal Nordafrica, non certo casuale:

Di Maio ai suoi: fatti sbarcare 136 clandestini per colpire Salvini

Ha eccitato i buonisti che rimpiangono i porti aperti. Con uno di questi che arriva ad invoca la violazione della legge: tanto si sa per Lucano, Casarini e gli altri del clan la legge è un’opinione.

“Fatto l’inganno, si trova la legge – attacca il medico di Lampedusa Pietro Bartolo, ora in cerca di un lucroso scranno europeo -. Salvini non ha strumenti per fermare le tante donne e i tanti uomini che ogni giorno salvano vite in mare e la sua propaganda perde ogni giorno credibilità. Così pensa a una nuova legge per multare chi salva vite”.

Salvini stoppa l’invasione: respinti 600 clandestini in 48 ore

“Da 3.500 a 5mila euro per ciascun essere umano salvato, come se fossimo al mercato delle vacche – prosegue Bartolo -. Come pensa, il ministro dell’odio, di attribuire un valore maggiore o minore a ciascuna vita? In base al colore degli occhi, della pelle, all’orientamento politico o religioso? Come si misura, per legge, il valore di un essere umano?”.

“Bene ha fatto Mediterranea Saving Humans a non rivolgersi alla Libia, come suggerito dal Viminale, e a dirigersi direttamente verso Lampedusa. Il volto dell’invasore, anche questa volta, lo abbiamo visto tutti: ha appena un anno ed è viva grazie alla presenza della Ong nel Mediterraneo. Salvini trovi un nuovo bersaglio, la sua propaganda non attacca più”.

Un anno è la vostra età cerebrale. Ed è un grosso complimento.




Lascia un commento