Casal Bruciato: Cgil porta i mobili ai Rom – FOTO VERGOGNA

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
A smentire ogni voce sulla rinuncia dell’appartamento da parte della famiglia rom piazzata dalla Raggi a Casal Bruciato, è il trasferimento dei mobili organizzato nella giornata di ieri su autorizzazione della polizia ancora sul posto a presidiare il condominio per proteggere gli zingari dai cittadini. Ma non potranno rimanere lì per sempre.

E’ frustrante pensare che onesti poliziotti siano costretti a fare da balie a chi li prende per il culo un giorno sì e l’altro pure.

I mobili, sistemati i quali sarà possibile attaccare il gas e la caldaia, sono stati portati su un furgone Ducato, messo a disposizione della Cgil.

Ecco cosa fa la Cgil. Invece di pensare ai lavoratori, sostiene chi non ha mai lavorato.

https://www.facebook.com/FabrizioMontanini2018/posts/428584844370554




2 pensieri su “Casal Bruciato: Cgil porta i mobili ai Rom – FOTO VERGOGNA”

  1. Ciò che lascia stefatti in questa vicenda (oltre agli atti un po’provocatori, stupidi e discriminatori del sindaco Raggi, oltre agli insulti allucinanti ed inaccettabili rivolti alla rom, mai scusabili da alcunché) è il fatto che nessuno delle istituzioni ha chiesto ufficialmente ai genitori come cacolo facessero a mantenere 12 figlioli con un reddito ufficiale pari a zero, con un’automobile rubata e targa falsa senza assicurazione e quindi nessuna revisone. Se tutto questo avesse avuto per protagonisti una coppia di italiani ad essi sarebbe stata subito tolta la patria potestà sui figli, denunciati per furto, violazione di leggi etc. etc. Qui sta l’ipocrisia e la vacuità di un sindaco che si cela dietro a banali e false parole sul rispetto della legge riguardo all’assegnazione dell’immobile.
    Taccio su CGIL e compari perché sarebbe fiato e tempo sprecato ormai.

Lascia un commento