Feltrinelli non censura i libri di Salvini: 100 librai volevano ‘bruciarli’

Condividi!

La democrazia liberale:

Il fondatore della loro casa editrice metteva bombe sotto i tralicci, fanno gli schizzinosi contro la libertà di espressione. Ottima la risposta dell’editore.

Non dubitiamo, che, questi 100 disgraziati faranno sparire i libri di Altaforte dagli scaffali.




Lascia un commento