Saviano offende la Polizia: e ora toglietegli la scorta

Condividi!

Dopo le deliranti offese di Saviano a Salvini, cittadini delle periferie romane e alla Polizia, con reazione indignata di quest’ultima:

Gli agenti preposti alla scorta di Saviano dovrebbero lasciarlo camminare sulle sue gambe.

La Camorra adora i libri di Saviano. Le trasposizioni televisive l’hanno resa sexy agli occhi dei ragazzini. Per loro è una garanzia di successo.

Secondo l’ex senatore Vincenzo D’Anna, la scorta di Saviano, non solo è totalmente inutile, visto che è l’idolo della Camorra, con tutta la pubblicità che ne ha facilitato l’arruolamento tra i ragazzini napoletani dopo le serie tv Gomorra, ma è anche tremendamente costosa.

Quanto costosa? Lo lasciamo dire direttamente all’ex senatore che ha avuto accesso agli atti: “Non esiste un camorrista in Italia che vuole ammazzare Saviano. Se ne fregano altamente. I camorristi guardano al vantaggio, al guadagno fraudolento. Saviano non dà fastidio a nessuno la scorta costa 2-3 milioni di euro l’anno”.

Insomma, tre milioni delle vostre tasse vanno alla voce ‘scorta di Saviano’.

In verità vi dico, che rischia più un’anziana bolognese alla fermata del bus di Saviano nel bel mezzo di Scambia dove, al massimo, rischierebbe di dovere firmare autografi.




Un pensiero su “Saviano offende la Polizia: e ora toglietegli la scorta”

Lascia un commento