Sabotaggio grillino: Salvini respinge 300 clandestini, loro ne prendono 40

Condividi!

Nelle ultime ore la Guardia Costiera libica ha bloccato gommoni con 214 clandestini a bordo che si stavano dirigendo verso la nave dell’ong di Casarini, che da un paio di giorni aveva dato appuntamento agli scafisti con messaggi in arabo pubblicati in rete:

Un’altra quarantina sono stati bloccati mentre tentavano di imbarcarsi con alcuni piccoli scudi umani:

Poi, all’improvviso, il ministro grillino:

Trenta manda la Marina a prendere 40 clandestini in Libia: Salvini chiude i porti

Questo carico va consegnato ai libici. Perché in Libia non ci sono guerre. E l’Italia non deve andare a prendersi clandestini in acque libiche.

E se fonti della Difesa rispondono così alle parole di Salvini: “Dal ministro Trenta non è arrivata alcuna indicazione particolare, ma abbiamo massima fiducia nell’operato della nostra Marina Militare e dei nostri uomini e donne in uniforme”. Non ci crede nessuno. E comunque: cosa ci facevano navi militari italiane in Libia?

E’ un sabotaggio grillino ai porti chiusi. Se la nave porta i clandestini in Italia, Salvini butti giù il governo, e andiamo a prenderci Palazzo Chigi.

Passi la sceneggiata bambinesca su Siri, ma su clandestini e droga non si transige.




Lascia un commento