Profughi gratis sui bus: a Trento spesi 5 milioni di euro in 6 anni

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il presidente leghista Maurizio Fugatti rivela il costo delle tessere del trasporto pubblico gratuite, che al tempo del PD venivano consegnate ai migranti, e che nei mesi scorsi sono state eliminate dalla nuova giunta leghista:

Trento, anziani gratis sui bus: pagheranno i profughi

Dal 2013 fino alla revoca sono state emesse 2.300 smart card.

Alla data del 12 febbraio, prima della entrata in funzione del nuovo assetto di assegnazione dei titoli di viaggio, previsto a far data dal giorno 1 marzo 2019, erano state assegnate circa 1200 smart card di libera circolazione (il numero massimo di card valide, superiore a 1700 unità, si è registrato nell’anno 2017).

L’emisssione delle card ha un costo marginale, stimabile in 10.000 euro annui, tra materiale utilizzato (card con microchip) e personale dedicato, pro quota (pari a circa 1/3 del totale), alla emissione e stampa.
Per quanto riguarda invece il controvalore, stimabile rispetto ai mancati incassi teorici, l’ammontare del beneficio connesso alla libera circolazione per le preesistenti tessere di libera circolazione, era quantificabile in circa euro 900.000 l’anno. Totale, 5,4 milioni di euro.




Lascia un commento