Il Comune di Latina spende 3mila euro al mese per mantenere 1 figlio di immigrati

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dura presa di posizione per CasaPound su quello che sembra essere un ennesimo affare pilotato: il traffico dei minori con la relativa mangiatoia per le cooperative.

“Ai primi di maggio sono state pubblicate sull’Albo Pretorio del Comune di Latina due determine per il pagamento di circa 40.000 euro a favore di una cooperativa per l’accoglienza di due minori per un periodo di 6 mesi”, denuncia Marco Savastano.

Incredibile. Secondo lo Stato, e lo dobbiamo ad una legge del PD, la Zampa, un minore straniero merita più di 3.300 euro al mese per essere mantenuto. Questa è un’offesa a chiunque fatica a mantenere i propri figli.

“Fatto un rapido calcolo alla cooperativa per ogni minore vengono elargiti 90 euro al giorno, un importo che gli italiani in difficoltà si sognano. Se si rivolgono ai servizi sociali il massimo che possono ottenere sono 300 euro al mese per un breve periodo. Anche se non è una novità, si legge nella delibera che questi minori “arrivano” a Latina e si presentano in Questura, evidente prova di un traffico pilotato. Ci chiediamo se siano mai state avviate indagini serie atte a scoprire il percorso di questi minorenni. Sappiamo che la legge impone di accogliere i minori, ma è l’affare che si nasconde dietro a destare più di un sospetto. Sappiamo anche che i soldi provengono dal ministero e non dal Comune che comunque li anticipa”, conclude Savastano. “Come al solito i soldi, e tanti, si trovano per minori stranieri e cooperative, ma non per le famiglie italiane. Poi vi stupite perché c’è rabbia?”

Voi capite perché diventano tutti ‘minori’.




Lascia un commento