Immigrato stupra donna in centro profughi, bloccato alla frontiera

Condividi!

La polizia di frontiera ha arrestato al traforo del Monte Bianco un ventisettenne immigrato del Gambia (S.A.), ex mediatore culturale, indagato dalla procura di Ragusa per violenza sessuale e lesioni aggravate ai danni di una giovane donna.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stato bloccato mentre tentava di raggiungere la Francia. Agli agenti ha esibito un passaporto gambiano e un permesso di soggiorno italiano, documenti intestati però a un’altra persona.+

L’africano era sottoposto all’obbligo di dimora in un comune del ragusano. Uno che stupra ha l’obbligo di dimora.

L’arresto è scattato per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità. I fatti per i quali è indagato in Sicilia risalgono al luglio 2018 quando, in base alle indagini, aveva violentato una donna ospite nel Centro assistenza stranieri (Cas) di Ragusa e, successivamente, l’aveva colpita al volto minacciandola di non riferire l’accaduto.




Lascia un commento