Salvini: “In Italia hanno diritto gli italiani”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Matteo Salvini risponde alle critiche dell’Anm dopo il suo attacco alla delirante ed eversiva sentenza di un giudice di Bologna che riconosce il diritto all’iscrizione anagrafica ai richiedenti asilo: clandestini.

Il vicepremier ribadisce che se un “giudice non fa bene” e vuola cambiare una legge, allora è meglio che “si tolga la toga e si candidi con la sinistra in Parlamento”.

E’ dal comizio di ieri pomeriggio a Ferrara Salvini ha ribadito il no al ‘verdetto’ di Bologna secondo cui “si devono dare i documenti anche a tutti i richiedenti asilo” e che “tutti hanno diritto a tutto. No, in Italia hanno diritto gli italiani, punto. E le persone perbene e i profughi veri, punto. Spacciatori e delinquenti”, loro vanno “sul primo barcone e tornano a casa loro”

Però, di grazia, questi non sono profughi:

Volo umanitario farsa: nessun libico, solo una grande presa per il culo – VIDEO




Lascia un commento