La grande fuga dei clandestini da Salvini: 300mila scappati in Francia e Germania, Ue furiosa

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo l’annuncio di Salvini, con quasi 300mila clandestini che avrebbero lasciato l’Italia dopo che la pacchia è finita:

Salvini: ci sono 90mila clandestini da espellere in Italia

Spostandosi in altri Paesi Ue – in gergo euroinomane vengono definiti movimenti secondari -, sensazione confermata anche dagli operatori:

Profughi se ne vanno: “Con Salvini costretti a letti a castello” – VIDEO

La Ue attacca.

“Non commenterò direttamente le dichiarazioni del ministro dell’Interno, ma vogliamo ricordare che i movimenti secondari da uno Stato membro all’altro non sono permessi dal diritto europe”. A parlare è Natasha Bertaud, portavoce della commissione europea.

“All’Italia in particolar modo abbiamo più volte inviato specifiche raccomandazioni”.

Il diritto europeo, in particolare, prevede che eventuali migranti irregolari, in special modo quelli a cui viene respinta la richiesta di diritto d’asilo, vengano respinti nel paese d’origine dal paese di approdo. Quindi in Italia.

Questo è ridicolo: andrebbero rimandati in Africa. Ma non riusciranno mai a rimandarceli indietro, se non in numeri risibili, visto che Salvini non ha, ad esempio, firmato l’accordo con la Germania che Conte stava firmando.

“I movimenti secondari sono proibiti – si continua a ripetere da Bruxelles – l’Italia deve fare di tutto per prevenirli”.

Quindi, l’Italia secondo la Ue deve per forza accogliere i clandestini perché non potrebbero, in teoria, essere respinti in Libia, però poi li deve tenere in Italia. Abbiamo scritto giocondo in fronte? Forse fino a che c’era Renzi e si prendeva anche quelli raccattati da navi straniere. Ora non più.




Un pensiero su “La grande fuga dei clandestini da Salvini: 300mila scappati in Francia e Germania, Ue furiosa”

Lascia un commento