Centomila clandestini africani sperano nella guerra in Libia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Arriva a circa 100mila, il numero complessivo dei clandestini che sarebbero pronti a raggiungere la costa libica per imbarcarsi verso l’Italia, appena dovessero ricevere il segnale di farlo. Se l’offensiva lanciata dal generale Haftar contro Tripoli si trasformasse in una guerra, e la guardia costiera libica perdesse il controllo.

Non libici, come sapete, che non sono mai saliti su un barcone in numero degno di nota, nemmeno durante la brutale guerra del 2011:

Non arrivano libici sui barconi: meno di 300 in 8 anni

Ma nigeriani inviati dalla mafia nigeriana per spacciare. E senegalesi, ghanesi e altri africani subsahariani.

La stima delle centomila canaglie pronte a partire è riservata, ma realistica, a differenza degli 800mila sparati settimane fa da Serraj, e quindi tiene in grande apprensione il governo.

Per questo è fondamentale raffreddare lo scontro in Libia. Oppure prepararsi ad un blocco navale con la presa di una testa di ponte in loco dove riportare i clandestini.




Un pensiero su “Centomila clandestini africani sperano nella guerra in Libia”

  1. Vox, tu lo vedi il nostro maresciallo cinquantenne che atleticamente sbarca sulla quarta sponda e piazza la bandiera? Nella mia visione è caduto di faccia sul bagnoasciuga; nella tua?

Lascia un commento