SriLanka, strage islamica: “321 morti, 45 bimbi”

Condividi!

E’ salito ancora, a 321 morti, il bilancio della strage islamica di Pasqua nello Sri Lanka.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sono 45 i bambini che hanno perso la vita negli attentati nello Sri Lanka. Lo ha reso noto il portavoce dell’Unicef Christophe Boulierac, citato dai media internazionali.Secondo il portavoce dell’Unicef Italia Andrea Iacomini, 27 bambini sono morti e 10 sono stati feriti per l’esplosione nella chiesa di San Sebastiano a Katuwapitiya, nel Negombo; a Batticaloa, 13 bambini sono morti, il più piccolo aveva 18 mesi, 15 bambini tra i 7 e i 16 anni stanno ricevendo cure in ospedale e 5 bambini di nazionalità straniera sono morti. 20 bambini sono ricoverati in ospedale a Colombo, con quattro in terapia intensiva a causa dell’esplosione a Colombo.

“Molti bambini – ha detto – hanno perso uno o entrambi i genitori, e innumerevoli bambini hanno assistito a una violenza scioccante e insensata. L’Unicef sta lavorando a stretto contatto con i partner governativi per raccogliere informazioni affidabili sulla situazione dei bambini e degli adolescenti colpiti”.

Unicef si occupi meno di barconi e più di bambini. Porti chiusi o moriranno anche i bambini italiani.




Lascia un commento