Non comprano merce da vu cumprà: “Razzisti, la pagherete”

Condividi!

Il rifiuto di acquistare la sua merce contraffatta ha fatto innervosire l’immigrato abusivo, così ha estratto lo smartphone e scattato una foto dell’auto della coppia: “Ve la faccio pagare, razzisti”. A questo siamo arrivati.

VERIFICA LA NOTIZIA

Alla donna, 62enne, era già capitato in numerose altre occasioni di avere a che fare col molesto ambulante. Quando quest’ultimo, divenuto troppo insistente e sgradevole, superava il limite di sopportazione, la signora chiedeva l’intervento dei carabinieri. Che lo identificavano e poi lo lasciavano andare.

Fino all’ultima volta. Quando davanti alla sua mancata cliente, in compagnia del marito, l’immigrato ha dato in escandescenze. Prima ha ‘accusato’ l’uomo di essere un razzista ed un fascista, poi ha tirato fuori lo smartphone per fotografare l’auto della coppia. “Ve la faccio pagare”, ha minacciato.

Ecco quindi la scelta di denunciare subito il fatto ai carabinieri. “Vogliamo rendere pubblico l’accaduto affinché altre donne possano stare attente e tutelarsi”, ha riferito la signora. “Non accettiamo inoltre quel comportamento, il padre di mio marito è stato partigiano. Fanno male certe frasi. Tantomeno ammetto la minaccia di farcela pagare”.

Aprite i porti. Forse era meglio se vincevano gli altri. E’ un pensiero che, ultimamente, non nascondiamo ci sovviene spesso, in presenza di tale degrado.




2 pensieri su “Non comprano merce da vu cumprà: “Razzisti, la pagherete””

  1. poveretta, il padre del marito partigiano… magari uno di quegli esseri immondi (impossibile definirli uomini o donne né tanto meno persone) che ha rubato, depredato, stuprato, torturato ed ammazzato in modo atroce degli innocenti civili.

    Che schifo! Quasi quasi faccio il tifo per il negro

Lascia un commento