Ghanese tortura piccione e spacca piede a poliziotto: scarcerato

Condividi!

Lo scorso sabato sera ha scatenato il caos a bordo del treno Bologna-Rimini. Ha molestato i passeggeri del treno con in mano un piccione a cui aveva spezzato un’ala e si dibatteva (povero animale) e, poi, aggredisce i poliziotti intervenuti per fermalo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il bastardo è un ghanese di 52 anni, risultato come al solito essere senza fissa dimora.

Gli agenti, giunti sul posto, invece di abbatterlo in loco, hanno provato ad identificare il soggetto ma questi, anziché collaborare e scendere dal treno, è andato in escandescenza e si è scagliato contro gli uomini delle forze dell’ordine. Nel corso della violenta colluttazione due agenti sono rimasti feriti: uno ha riportato lievi lesioni mentre il collega la frattura della caviglia.

Bloccato e condotto in commissariato, il ghanese è stato trovato in possesso di una pistola priva del tappo rosso.

Il Tribunale di Ravenna, dopo la convalida dell’arresto, lo ha liberato e ha disposto per l’imputato la misura dell’obbligo di presentazione alla P.g. in attesa dello svolgimento del processo.

Roba da matti. Spacca la caviglia ad un poliziotto, aggredisce i passeggeri di un treno, tortura un povero animale, e questi che fanno? Lo liberano per strada, in attesa che ammazzi qualcuno.

E’ tempo che i magistrati subiscano le conseguenze giudiziarie delle proprie azioni. Chi hai liberato uccide? Sconti con lui la pena in carcere. Nella stessa cella.




Lascia un commento