Di Maio si converte e chiede rimpatri di massa

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Dopo le aggressioni di Torino e Roma,
il vicepremier Di Maio scrive al pre-
mier Conte, chiedendo di convocare un
vertice sui rimpatri, ancora fermi.

“I tristi fatti di cronaca di questi
giorni, con l’aggressione a due agenti
a Torino, da parte di un soggetto che
sarebbe dovuto essere già espulso, poi
l’accoltellamento di Roma, dimostrano
che il vero problema sono i quasi 600
mila irregolari in Italia, e sui rimpa-
patri non si è fatto ancora nulla. Non
si risolvono le cose con una lettera o
una circolare”,sottolinea il M5S.

Detto da chi vorrebbe riaprire i porti, e quindi aumentare la massa di clandestini, stona.

Ma è vero urgono rimpatri di massa. Ma per farli serve la collaborazione della Trenta, le espulsioni vanno militarizzate, non le puoi fare con Alitalia, ma con i C-130.

Purtroppo Trenta è impegnata a condividere foto lesbo delle marinaie.

Il piano c’è: affittare una enclave in Africa dove trasferire tutti i clandestini che non si possono rimpatriare. Siete d’accordo voi grillini?




Un pensiero su “Di Maio si converte e chiede rimpatri di massa”

Lascia un commento