17 clandestini sbagliano e rotta e sbarcano su isola disabitata

Condividi!

Ma invece di lasciarli lì e prenderli per il culo dalla costa, li sono andati a prendere…

Diciassette clandestini presumibilmente di etnia curda sono sbarcati nel primo pomeriggio sull’isola disabitata di Capraia, nell’arcipelago delle Tremiti. Ad accorgersi dei clandestini una motovedetta della Capitaneria di Porto che invece di girare a largo e perculare l’errato sbarco, ha dato l’allarme per i soccorsi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Allertato anche il sindaco Antonio Fentini, che sta attendendo tutto eccitato i clandestini sulla banchina dell’isola di San Domino. “Stiamo allestendo in uno stabile in comodato d’uso al Comune delle Tremiti degli alloggi da destinare ai migranti – ha detto il sindaco -. Abbiamo provveduto a recuperare materassi e lenzuola. Abbiamo fornito loro del cibo. Non appena arriveranno qui a San Domino saranno sottoposti a visite mediche”. A quanto si apprende avrebbero detto ai soccorritori di essere giunti a bordo di una barca a vela partita dalla Turchia.

Questo porta il numero di sbarcati dall’inizio dell’anno a 666 (!!!), con un crollo del 92% per cento rispetto al 2018. L’anno scorso, oggi, sbarcavano alcune centinaia di clandestini.

Comunque, anche in questi sbarchi, seppure rari, si deve dare il via a rimpatri lampo verso i paesi di origine. L’unico modo di stroncare il traffico. Tranne l’affondamento, ma questo non si può fare. Per ora.




Lascia un commento