Migrante esige il suo telefono, al rifiuto pesta lei e vigile

Condividi!

Ha pestato una ragazza perché si era rifiutata di prestargli il cellulare, che lui esigeva di utilizzare per ascoltare la musica. Poi si è scagliato anche contro gli agenti.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’episodio si è verificato nel quartiere etnicamente degradato Barriera di Milano.

Secondo quanto riferito dalla stampa locale, lo straniero pretendeva l’apparecchio elettronico per poter ascoltare della musica, ma la proprietaria ha rifiutato. Una replica che ha fatto andare su tutte le furie l’uomo, che l’ha colpita con un forte pugno in pieno volto. Non pago, ha continuato ad infierire su di lei, picchiandola fino al momento in cui non è giunta sul posto una pattuglia della polizia municipale.

Gli agenti sono prontamente intervenuti per trarre in salvo la ragazza, ma il facinoroso è riuscito ad aggredire anche uno di loro, prima di essere bloccato dai colleghi e tratto in arresto. Lo straniero al momento si trova in carcere, con l’accusa di lesioni personali e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

La ragazza ed il vigile sono invece finiti in un pronto soccorso di Torino.




3 pensieri su “Migrante esige il suo telefono, al rifiuto pesta lei e vigile”

Lascia un commento