Sequestra ragazza italiana, poi la fa stuprare da spacciatori: tutti arrestati

Condividi!

Nuovi particolari su questa vicenda:

Rapita per strada e venduta a spacciatori marocchini: italiana violentata per ore

La vittima, come Pamela e come Desirée, andava in cerca di droga ed è finita col divenire merce di scambio, imprigionata dalla “mediatrice” marocchina e violentata dai due spacciatori marocchini.

L’incubo è finito con la fuga e poi l’arresto delle tre bestie: la donna che l’ha imprigionata e i due pusher violentatori. Tutti marocchini.

La ragazza italiana è stata minacciata con un taglierino dalla mediatrice marocchina che aveva individuato per cercare la droga. Questa si è fatta consegnare il suo bancomat e poi l’ha trascinata nello scantinato, chiudendola a chiave. Poi le ha rivelato il suo destino: concedersi agli spacciatori per consentire a lei di ottenere la droga. E così è stato. Soltanto dopo che due pusher l’avevano violentata, assicurando alla sua aguzzina che non sarebbe scappata, la ragazza italiana è riuscita a farsi aprire la porta. Ed è fuggita nel bar.

VERIFICA LA NOTIZIA

Una volante del commissariato Barriera di Milano è arrivata sul posto e la vittima l’ha condotta allo scantinato di via Bra. Nel corso della notte gli agenti sono riusciti a bloccare sia la mediatrice marocchina sia i due pusher violentatori. Recuperato anche il taglierino utilizzato per minacciare la ragazza.

L’inchiesta è poi passata agli agenti della squadra mobile, coordinati dal pm Giulia Rizzo. I tre sono accusati di violenza sessuale e sequestro di persona. La mediatrice è difesa dall’avvocato Alfonso Aliperta.




Un pensiero su “Sequestra ragazza italiana, poi la fa stuprare da spacciatori: tutti arrestati”

Lascia un commento