PASQUA DI SANGUE: BOMBE ISLAMICHE CONTRO LE CHIESE 200 MORTI

Condividi!

STRAGE DI CRISTIANI IN SRI LANKA: PRESI DI MIRA TURISTI OCCIDENTALI

Otto esplosioni in Sri Lanka, nel giorno di Pasqua, hanno colpito chiese e hotel tra la capitale Colombo e un’altra città del Paese, facendo una strage. Il bilancio si è aggravato di ora in ora e al momento è salito a 185 morti e oltre 560 feriti. Tra le vittime ci sono anche almeno 35 stranieri. Fra questi ci sono anche cittadini americani, britannici e olandesi. La settima esplosione è avvenuta a Dehiwala, un sobborgo alla periferia della capitale. L’ottava, secondo la stampa locale, è avvenuta a Dematagoda, un altro sobborgo.

Tutti i responsabili degli attacchi odierni nello Sri Lanka “sono stati identificati” e verranno arrestati “il prima possibile”: lo ha detto il ministro della Difesa, Ruwan Wijewardene, che ha parlato di atti di “terrorismo” compiuti da estremisti islamici.

La cosa più bizzarra è che noi li facciamo entrare in Italia.




Un pensiero su “PASQUA DI SANGUE: BOMBE ISLAMICHE CONTRO LE CHIESE 200 MORTI”

Lascia un commento