Coppia aggredita da 10 immigrati: lui massacrato, lei si difende e ne fa arrestare uno

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dieci immigrati, dieci rapinatori, assaltano una coppia all’uscita di un locale a Carpi, in provincia di Modena per rubare l’iPhone e il portafogli.

I dieci hanno subito assalito il ragazzo, facendolo cadere per terra e massacrandolo a calci in faccia. A tentare fermarli la ragazza, campionessa di thai boxe, che è intervenuta, e che ha continuato a difendersi e lottare nonostante le fosse stata spaccata in testa una bottiglia di vetro.

I criminali sono scappati non appena hanno sentito le sirene della polizia, che, nel frattempo, era stata allertata da un amico che si era accorto di quanto stava succedendo nel parcheggio.

La ragazza, Rossella Setti, è riuscita a far arrestare un malvivente ferendolo a una mano. Si tratta di un 20enne tunisino che era agli arresti domiciliari, sempre per lo stesso reato.

Agli arresti domiciliari. Questa è la ‘in’giustizia italiana.

I tre – anche il rapinatore! – sono stati trasportati in pronto soccorso: la ragazza ha riportato lesioni al cuoio capelluto ed escoriazioni al viso. Ad avere la peggio è stato il ragazzo che ha gravi lesioni maxillo facciali dovute alla caduta a terra e ai successivi calci in faccia.




Lascia un commento