“Allah Akbar”, aggressore poliziotti è senegalese: già espulso 2 volte per finta

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
L’aggressore che questo pomeriggio ha assaltato a Torino due poliziotti, al grido “Allah Akbar”, è un senegalese di 26 anni. A suo carico sono emersi due provvedimenti di espulsione,dei questori di Cuneo e di Torino. Ovviamente mai eseguiti.

Quanto allo stupro della ragazza italiana avvenuto sempre a Torino, poche ore prima, i tre violentatori marocchini avevano precedenti.

Mentre sui 10 tunisini che hanno massacrato una coppia a Carpi, l’unico arrestato perché bloccato dalla ragazza, era agli arresti domiciliari per un reato simile.

In un giorno, in tre reati di immigrati, l’esegesi della ‘giustizia’ italiana.

Spero non vi sfugga che Torino sia diventata l’epicentro dei crimini degli immigrati negli ultimi tempi. Esattamente come lo era Milano fino a poco tempo fa. Un caso? No, entrambe hanno avuto il rosso Spataro come procuratore capo: i danni sono sotto gli occhi di tutti.

Se non persegui i crimini degli immigrati, aumentano.




Lascia un commento