Vuole diventare italiana ma non sa l’italiano, sindaco leghista blocca tutto

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Non sa l’italiano, salta il conferimento della cittadinanza italiana. E’ accaduto poco dopo mezzogiorno di ieri in municipio a Casalmaggiore, Cremona, quando, davanti al sindaco Filippo Bongiovanni, si è presentata una ghanese che aveva ricevuto la notifica, da parte del ministero dell’Interno, di aver raggiunto i requisiti per essere proclamata cittadina. Il problema è sorto nel momento in cui la signora ha dovuto leggere la formula di rito per il giuramento. Troppa la fatica con cui la donna ha portato a termine la lettura.

IL SONDAGGIO. Non sa parlare l'italiano sebbene sia nel nostro Paese da dieci anni. Secondo te ha fatto bene il sindaco…

Posted by La Provincia di Cremona on Wednesday, April 17, 2019

L’idea che un’africana – ma anche un’esquimese – venga trasformata in ‘italiana’ è bizzarra quanto lo sarebbe mettere un gatto in un canile. Ma, almeno, dopo oltre dieci ani dovrebbe avere imparato ad abbaiare.

Conoscere l’italiano è un requisito minimo. Ci risulta che il decreto Salvini preveda ora un esame di lingua. Chi glielo ha fatto? Oppure era una precedente dichiarazione?

Comunque: urgente tornare allo ius sanguinis.




2 pensieri su “Vuole diventare italiana ma non sa l’italiano, sindaco leghista blocca tutto”

Lascia un commento